Gli italiani amano il cioccolato. Il mercato tricolore da questo punto di vista è floridissimo: ogni abitante ne mangia almeno 4 kg in un anno, ovvero 11 grammi al giorno. Non è solo il classico cioccolato al latte a farla da padrone, ma crescono molto anche le vendite del cioccolato fondente, toccasana anche dal punto salutare e in vetta ormai alle classifiche dei consumi. Il cibo degli Dei piace comunque in tutti i gusti e in tutte le forme: accanto alle classiche barrette di cioccolato al latte o fondente, si sono affermati anche il cioccolato senza glutine, quello vegano o quello biologico.

Il consumo di cioccolato nel mondo

Nei Paesi occidentali il consumo di cioccolato decresce, ma complessivamente i numeri migliori si registrano in Europa, dove il consumo è migliorato del 2%. In Cina, negli ultimi dieci anni, i numeri sono più che raddoppiati, anche se rimangono lontani da quelli occidentali: 100 grammi all’anno i cinesi, 8 chili gli inglesi. E il cioccolato italiano? L’export del Made in Italy ha raggiunto i 665 milioni di euro e la materia prima arriva soprattutto da Costa d’Avorio, Ghana, Venezuela, Ecuador, Colombia e Perù.

Il cioccolato Cuorenero e la collezione Antica Bottega

Tra le collezioni di Cuorenero dedicate unicamente al cioccolato, c’è “Antica Bottega”, classiche tavolette da gustare in un momento di pausa giornaliera, oppure al rientro di una lunga giornata lavorativa. La collezione abbraccia diverse tipologie di cioccolato: c’è il gusto latte, fondente 60%, latte e nocciole, e fondente e nocciole. Oltre alle classiche tavolette, Cuorenero offre anche una selezione di praline confettate in astuccio: c’è la mandorla ricoperta di cioccolato bianco e cocco, oppure con cioccolato bianco e fragola, bianco e limone, bianco e ricotta e pera, bianco e mirtillo, infine bianco e pistacchio.